SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

Piccola Città Teatro©  All Rights Reserved.

top

Autobahn

  /  Autobahn

Autobahn

Autobahn (Autostrade, in tedesco) dell’americano Neil LaBute, scritto nel 2003 e ancora inedito per l’Italia, è un testo drammatico composto da sette episodi, indipendenti narrativamente. Sette dialoghi ambientati interamente nell’abitacolo di una automobile. La natura di questi confronti verbali è sempre legata alla necessità,  tra i personaggi, di un chiarimento, di una verità da svelare, della richiesta della sincerità più assoluta, senza però riuscire ad avere sempre a disposizione le parole più giuste per poterla esprimere, evitando rischiose ambiguità nei rapporti interpersonali. Ed è proprio lo sforzo di cercare di impadronirsi di un linguaggio, comune e comprensibile, una delle immediate ossessioni che traspare da Autobahn. La fatica che ne deriva, spesso insoddisfatta, pone i personaggi di fronte alle più profonde insicurezze sulla possibilità di una verità condivisa e forse sulla natura della loro stessa identità. Chi siamo e quali sentimenti proviamo veramente se non riusciamo a trovare le parole per esprimerli, per farci accettare e ri-conoscere da chi abbiamo davanti?

Le parole dei 14 personaggi di Autobahn – interpretati da 6 attori – finiscono per avere il sopravvento sulle emozioni che cercano di veicolare, le anticipano, le sorprendono, infine le tradiscono. 

L’abitacolo di una automobile diventa dunque, per l’autore, una sorta di confessionale dove consegnare la propria versione. Ma l’auto è anche strumento per astrarsi dalla confusione che ci circonda: chiusi in un contenitore di plastica e metallo, nella prossimità dei corpi obbligata dallo spazio di pochi centimetri quadrati, abbiamo le condizioni più fertili per tentare una autentica, seppur relativa relazione di confronto, sterzando tra parole rivelate e finendo in testa-coda tra i più oscuri desideri.

E l’autore americano usa qui, come in molti altri suoi testi, uno stile concreto e apparentemente minimale, che affidandosi alla prolissità del discorso riesce a scongiurare il rischio di un banale realismo, raggiungendo, in molti accenti, effetti di surreale comicità, a tratti involontaria. Teatro, insomma.

Autobahn  

un ciclo di brevi atti unici di Neil Labute

1 Funny (una giovane donna – una madre)

2 Bench seat (un ragazzo – una ragazza)

3 All apologies (un uomo – una donna)

4 Merge (una donna – un uomo)

5 Long division (due uomini)

6 Road trip (una giovane donna – un uomo maturo)

7 Autobahn (una moglie – un marito)

Autore

Neil Labute

Traduzione

Marcello Cotugno, Gianluca Ficca

Regia

Alfonso Postiglione

Con

Anna Ammirati, Alessandro Balletta, Clara Bocchino, Emanuele D’Errico, Fortuna Liguori, Gianluca Musiu

Scene 

Sara Palmieri

Costumi 

Giuseppe Avallone

Video 

Alessandro Papa

Consulenza Musicale 

Paolo Coletta

Aiuto regia 

Serena Marziale

Produzione 

Teatro Stabile di Napoli – Teatro Nazionale

Open chat
Contattaci su Whatsapp!
Powered by